[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta.   Posted by GM.Group: 0
GM
 GM, 173 posts
Tue 7 Mar 2017
at 18:40
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
La mattina dopo, vi incontrate al porto per iniziare il lungo viaggio sulla nave pirata di Galeni. Anche questa volta, partite in incognito e nell'indifferenza generale, solo la moglie del capitano viene a dargli il suo addio alla partenza, rimanendo sul molo con la mano alzata finché non scompare dalla vista.

La nave è veloce e il viaggio procede tranquillo, con il vento a favore ed il tempo che si mantiene buono. Non siete abituati ad avere tanta fortuna, e cominciate a pensare che presto dovrete pagare il conto alla sorte. Perlomeno, non vi annoiate. I pirati si rivelano di buona compagnia, giocatori di dadi, grandi bevitori e cantanti entusiasti, seppur di dubbie capacità canore. Solo Cesare si mantiene in disparte, probabilmente rimuginando su quanto sarebbe bello poterli arrestare tutti.

Infine, dopo una ventina di giorni di viaggio, la nave attracca ad un centinaio di metri dal porto. La città sembra disabitata, silenziosa e, a differenza di Calliardo, in buone condizioni, eccetto per...

Eccetto per una sottile patina grigia che sembra ricoprire ogni cosa, dalle case, ai moli, fino alle strade. È difficile dire da qui cosa possa essere, ma certo è diverso da qualsiasi cosa abbiate mai visto. Galeni vi saluta con un sorriso e una pacca sulla spalla, che sono tanto un "in bocca al lupo" quanto un "sono contento di non doverci entrare io, lì dentro", mentre Cesare abbozza un semplice saluto militare. Vi calate su una scialuppa, diretti ai moli, che raggiungere in pochi minuti.

Siete fermi sulla barca, a meno di due metri dal molo, coperto in quella che ora potete vedere essere una specie di muffa grigia. La muffa copre quasi interamente il pontile, ma si ferma ad una trentina di centimetri dalla linea dell'acqua. Non riuscite al momento a vedere un modo per mettere piede a terra senza camminare sulla muffa.
Antonio de Michelis
 player, 119 posts
Wed 8 Mar 2017
at 22:49
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
"beh, a menochè non sappiate volare direi che c'è poco da guardare sta merda grigia"

Antonio recita una preghiera  e mette piede sul molo,
si china per osservare meglio quella muffa prima di fare il primo passo verso la città
Lodovico della Forgia
 player, 90 posts
Thu 9 Mar 2017
at 22:14
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
Santi numi, anche qui?...

Lodovico guarda con interesse lo strano fenomeno, e aspetta che sia prima sceso il generale per poi scendere lui stesso.
GM
 GM, 174 posts
Sun 12 Mar 2017
at 08:44
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
Ora che siete vicini potete vedere che più che una muffa, sembra quasi come... muschio. Completamente grigio, sembra soffice al tocco e quando lo calpestate. Ricopre buona parte del molo e, apparentemente, della città in generale, anche se non sembra aver inetramente ricoperto tutto - non ancora, almeno. A chiazze, vedete il legno del pontile, o la terra delle strade, o le pareti e i tetti delle case.
Non vedete anima viva, nè udite alcun suono, come vi aspettavate. La sensazione, quando camminate, è che questa specie di muscio attutisca anche i suoni. Dalla vostra posizione, vedete quello che sembra essere un campanile di una cheisa, e una torre di fattezze più militari. Entrambe potrebbero essere buoni punti di osservazione della città.
Fosco Ranieri
 player, 6 posts
Tue 14 Mar 2017
at 13:10
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
Fosco è uscito dalla cabina con vestiti molto più comodi e spartani di quelli che indossa di solito.

Appena giunti sulla riva si rivolge al generale:

"Generale, se volete posso andare in avanscoperta"
Caterina Perteghelli
 player, 6 posts
Sat 18 Mar 2017
at 19:46
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
Caterina è, per la prima volta da quando ha fatto il suo ingresso nella legione zero, vestita con abiti maschili, i capelli ramati, fino a quel momento sempre perfettamente acconciati, sono ora raccolti sulla nuca in una rozza crocchia.
Indossa quello che potrebbe ad un primo sguardo sembrare l'equipaggiamento di un fante di linea Remiano, ma un occhio più attento noterà facilmente l'ottima qualità che caratterizza sia l'armatura di cuoio sia la corazza.
Scesa dalla nave cammina tranquillamente sul muschio utilizzando con estrema nonchalance una alabarda come fosse un bastone da passeggio, sul fianco destro dell'enorme zaino che porta vedete una custodia di pelle dalla quale sporge il calcio di un archibugio.

Girandosi verso Fosco e il Generale
"Credo che sarebbe un bene mandarlo avanti, almeno evitiamo che qualcuno possa fuggire vedendoci, non sembriamo proprio innocui viandanti"

This message was last edited by the player at 19:48, Sat 18 Mar 2017.

Antonio de Michelis
 player, 120 posts
Sun 19 Mar 2017
at 15:33
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
"Si vada a dare un'occhiata, noi la seguiamo a passo lento
dirigiamoci verso la chiesa se non incontriamo sorprese stradafacendo"
GM
 GM, 175 posts
Sat 1 Apr 2017
at 17:02
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
Preceduto da Fosco, il gruppo si dirige in avanti a passo lento, guardando con circospezione la strana muffa che sembra aver ricoperto buona parte della cittadina. Infine, dopo aver camminato per alcuni minuti, il silenzio che regnava assoluto viene rotto dal rumore di combattimento, improvviso, e non lontano. Circa 50 metri più avanti la strada in cui vi trovate ne incrocia un'altra, più grandi -  il rumore sembra provenire da quella direzione.
Caterina Perteghelli
 player, 7 posts
Sun 2 Apr 2017
at 18:16
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
Al sentire il suono di armi Caterina lesta si inginocchia e comincia a caricare l'achibugio
Antonio de Michelis
 player, 121 posts
Mon 3 Apr 2017
at 15:56
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
"Ah, me stavo quasi abituando a 'sto silenzio"

"Fosco prosegui cercando di non farti individuare e rimani in disparte se la situazione non richiede il contrario,
vediamo come reagiscono alla nostra comparsa"

Antonio accelera il passo, senza però ancora estrarre la spada o impugnare lo scudo
Lodovico della Forgia
 player, 91 posts
Tue 4 Apr 2017
at 17:27
[CAPITOLO TRE] Innocenza Perduta
Lodovico segue il generale, facendo cura a non stare in mezzo alla strada.