[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi.   Posted by GM.Group: 0
Lodovico della Forgia
 player, 13 posts
Sun 27 Sep 2015
at 23:03
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Atch, mi toccherà una  bella scampagnata da qua alla parrocchia

"Bene. Signori, se nessuno di voi ha altro da aggiungere ci riaggiorniamo questa sera."
Antonio de Michelis
 player, 13 posts
Mon 28 Sep 2015
at 10:00
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
hm, preparare il necessario e salutare la famiglia...
mi farò una bevuta cor guercio e na scopata co Clara, è sempre così carina con me...
cioè essere carina è il suo lavoro,
ma fino a stasera non voglio pensare, poi si vedrà...



"Beh, se vedemo più tardi allora, vado a prendere le mie cose"

quasi quasi prima faccio un salto in armeria, vediamo di rimediare qualcosa di meno arrugginito
Cesare D'Amato
 player, 13 posts
Mon 28 Sep 2015
at 13:07
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Raggiunta in fretta la caserma Cesare raccolse i suoi averi, il giaciglio su cui dormiva, e i due capotti di scorta che teneva nell'armadio.

"Carlo, per favore manda un garzone a portare questa roba a questo indirizzo"

Disse Cesare indicando la cassa dove aveva riposto tutto ciò di suo che era rimasto in caserma e mostrando al giovane collega l'indirizzo sulla lettera

"certo tenente"

"Ragazzi è stato un piacere lavorare con voi, comunque vada con il mio nuovo incarico passerò a trovarvi appena posso"

Cosi dicendo Cesare si diresse verso l'uscita della caserma, mentre apriva la porta si fermo a guardare i colleghi presenti e aggiunse con uno sguardo perentorio

"Marco ti ricordo che anche se io non sono più in questa caserma bere liquori durante l'orario di servizio è ancora illegale"

ripagò lo stupore della guardia con un mezzo sorriso e si chiuse la porta alle spalle.


....

Carlo e Marco guardarono la porta chiusa per qualche secondo dopo di ché il primo, osservando la manica di uno dei cappotti di cesare sbucare dalla cassa

"5 monete d'argento che perde il cappotto anche questa volta"

"rilancio! 10 che ne perde 2"

"Andata, vado a vedere se gli altri vogliono fare qualche puntata"
Lodovico della Forgia
 player, 14 posts
Tue 29 Sep 2015
at 17:59
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Fammi vedere se ci sono novità al mio negozio preferito

Lodovico prima di passare a casa per prendere i suoi averi passò ad un negozio polveroso, pieno di vecchi libri e chincaglieria usata. Non trovando nulla di particolare uscì e si incamminò verso casa.

è quasi sera, non ho molto tempo.
Francesco Galeni
 player, 10 posts
Fri 2 Oct 2015
at 16:03
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Prima di tornare a casa faccio una rapida deviazione al porto ad incontrare uno dei miei marinai più fidati, come al solito si trova al molo in compagnia di una delle puttane del bordello qui affianco.

"Maiolica, Maiolica! ascoltame un attimo ho bisogno di un paio di giri, vai dar passacarte e procurati una divisa e un mascherone da segaossa, poi chiama' er Vendemmia, Pugnace e mannameli a casa"

"Sì capitano, finisco e vado"

"no, va ora e sbrighete pure altrimenti giuro che te spello con le mie mani"

A testa bassa Maiolica si incammina frettolosamente, per i vicoli del porto mentre lancio una generosa mancia alla puttana e mi incammino verso casa.

Sta volta Marianna non me lo perdonerà così facilmente, l'ultima volta sono tornato più morto che vivo da quella città dannata, speriamo almeno che quei due non combinino casini, devono solo seguirla a vista, certo sono più che discreti quando si tratta di tagliar gole ma qui si tratta di tutto altro lavoro, spero non debbano mai mettere le mani sui coltelli
GM
 GM, 24 posts
Fri 2 Oct 2015
at 18:11
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
[OOC: fast-forward un paio di giorni. Alcuni o tutti di voi si sono trasferiti nella sede della Legione Zero. Avete raccolto tutto o quasi l'equipaggiamento che vi occorre per la partenza e avete chiesto ai vostri contatti informazioni su un medico che potrebbe accompagnarvi a Caliardo. La risposta più promettente arriva a Lodovico].

Il prete si agita a disagio di fronte al venerato santo, ansioso di mostrare tutta la deferenza dovuta ad un benedetto del Signore.

"Vostra Santità, mi perdoni se ho avuto l'ardire di venire ad arrecarle disturbo di persona. Il Vescovo ha chiesto a tutti noi se potessimo aiutare Vostra Santità a mettersi in contatto con un medico di provata competenza e coraggio. Ecco, Vostra Santità, spero che il mio non sia un peccato di superbia, ma credo di poter aiutare la vostra Serenissima persona. Vede, Vostra Santità, anni fa ero assegnato ad una diocesi del Nuovo Continente, ed ecco... mi scusi se la sto annoiando e privando del suo preziosissimo tempo, ecco, dunque... nella mia diocesi scoppiò una terribile epidemia di febbre rossa. Fu un'esperienza terribile, Vostra Santità, una vera prova inviataci dal Signore. Ma le voglio dire, Santità, che mai persi la fede neanche per un istante, e fu la fede a traghettarmi oltre quell'ordalia. Ma ecco, torno al discorso del medico, mi perdoni... ecco, allora, un medico di Remo arrivò nella mia diocesi due mesi dopo l'inizio dell'epidemia. Cominciò ad occuparsi dei malati, ma si vedeva che era diverso dagli altri guaritori che avevano provato a combattere la malattia. Scriveva, scriveva continuamente, come se stesse raccogliendo più informazioni possibile. Poi, ecco... mi perdoni Vostra Santità, forse non dovrei dirlo, il giudizio sugli uomini dovrebbe essere lasciato a Nostro Signore Onnipotente, o forse ad anime illuminate come la vostra, Santità. Però ecco, credo che quel medico fosse un po' matto, Vostra Santità. Bravissimo, molto intelligente, ma matto. Si contagiò da solo, ecco, Vostra Signoria, ve l'ho detto. Prese una stilla di sangue di un malato e la ingoiò. Poi, mentre i sintomi lo colpivano, prese a scrivere sempre più furiosamente. Si reggeva in piedi a malapena, e continuava a prendere appunti. Sopravvisse, Vostra Santità, quindi penso che Nostro Signore in persona lo abbia benedetto in qualche modo. Dopo essere guarito prese in mano il coordinamento delle cure, e di lì a poche settimane il numero degli ammalati decrebbe enormemente. Ecco, vostra Santità, ho pensato... ecco, perdoni la mia arroganza, ma ho pensato che forse poteva essere l'uomo che cercava. Ricordavo il suo nome, non si dimentica il nome di un uomo del genere, Vostra Santità. Ferruccio Sartori. Mi sono preso l'ardire, se vorrà perdonarmi, Vostra Santità, di informarmi: si trova in città, in una casa presso il vecchio Arsenale. Spero che l'informazione possa esserle utile, Vostra Santità. Pregherò per lei e spero che voglia farlo per me. Dio la benedica".

Il prete accenna un inchino, Lodovico lo benedice con un rapido cenno della mano prima di accompagnarlo alla porta. La porta si chiude dietro al prete, quindi Lodovico si gira. Nella stanza ci sono tutti i membri della Legione Zero, hanno assistito al colloquio.

This message was last edited by the GM at 18:13, Fri 02 Oct 2015.

Lodovico della Forgia
 player, 15 posts
Fri 2 Oct 2015
at 18:31
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Lodovico, Ricorda sempre le parole di monsignor Giovanardi: "Sia sempre sereno e gentile con loro, che altrimenti a questi gli viene un' attacco di cuore."

"Signori, che ne pensate? un tipo così, hem, coraggioso potrebbe essere disposto a seguirci fino a Caliardo, e magari potrebbe essere in grado di scoprire qualcosa che a noi passerebbe inosservata."

A patto che il folle non si faccia contagiare appena arrivati.
Cesare D'Amato
 player, 14 posts
Sat 3 Oct 2015
at 12:55
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
"la sua dedizione alla causa gli fa onore, credo che meriti un colloquio"

spero la sua dedizione e la sua "curiosità" non lo spingano troppo oltre...
Francesco Galeni
 player, 11 posts
Mon 5 Oct 2015
at 21:35
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
"Se ha quelle referenze non vedo perché non portarlo con noi dato che è così folle interessato"

Mentre parla sta seduto a lanciare i coltelli sulla porta facendo croci, X e linee perfette

Un poliziotto rompicoglioni, un falso santo, uno zelota rincojonito... Speriamo che almeno questo sia un compagno accettabile

GM
 GM, 25 posts
Thu 8 Oct 2015
at 17:04
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Il gruppo si dirige all'indirizzo fornito dal prete. La zona intorno al vecchio arsenale è una zona residenziale caduta in disgrazia dopo la guerra, quando il governo vi ha eretto due grossi campi profughi. Questo aveva fatto precipitare il valore degli immobili, attirando nel lungo tempo un certo numero di persone interessate ad avere la possibilità di affittare appartamenti a bassi prezzi e senza domande. In breve tempo, era diventata un'area della città forse non proprio pericolosa, ma in cui quantomeno conveniva farsi gli affari propri.

I personaggi raggiungono la casa, un vecchio edificio in legno a due piani, con le pareti rosse seriamente bisognose di una riverniciata ed un paio di finestre rotte - non esattamente l'ambiente dove ci si aspetterebbe di veder vivere un serio e rispettabile professionista.

Eppure, a sorpresa, ad aprire la porta è un uomo che è l'immagine stessa dell'Accademico. Dopo aver squadrato i personaggi per un secondo, gli chiede con voce seccata: "Ebbene, che affari avete con me?"



This message was last edited by the GM at 17:05, Thu 08 Oct 2015.

Francesco Galeni
 player, 12 posts
Thu 8 Oct 2015
at 22:31
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
[OOC: ho rollato un 51, per un intimidate ma devo capire come usare bene 'sti roll XD]

Francesco tira una occhiataccia fulminante al medico, e con una voce da perfetto tagliagole esclama

"Modera i termini davanti ad un santo"

This message was last edited by the player at 22:32, Thu 08 Oct 2015.

Cesare D'Amato
 player, 15 posts
Thu 8 Oct 2015
at 23:16
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
"La corona ha bisogno dei suoi servizi dottore"

Squadrando un attimo la casa

"ed è disposta ha ricompensarla per il suo lavoro"
Lodovico della Forgia
 player, 16 posts
Fri 9 Oct 2015
at 11:25
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Dritto al dunque, mi piace.

"La prego capitano, non ce ne è bisogno per ora."

Lodovico aspettò che Cesare finisse di parlare e poi continuò.

"Dove sono le mie maniere? mi presento, mi chiamo Lodovico della Forgia e i qui presenti sono il capitano Galeni,il comandante Michelis e il tenente D'Amato. Abbiamo sentito parlare molto bene di lei, dottor Sartori; e come già accennato abbiamo un grosso affare da proporle."
GM
 GM, 26 posts
Fri 9 Oct 2015
at 17:51
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Ferruccio scruta per un paio di secondi Lodovico con sguardo analitico, poi rivolge lo sguardo altrove come se lo avesse catalogato come irrilevante. Si rivolge infatti a Cesare dicendo: "La Corona, dite? Dunque si sono finalmente decisi a finanziare la mia ricerca. Era ora! Entrate, entrate".

La casa è all'interno nelle condizioni che l'esterno lasciavano intuire - vecchia, malandata ed in urgente bisogno di riparazioni. Il dottore vi fa strada verso un salotto, con un paio di divani puzzolenti, ricoperti peraltro di fogli di pergamena fittamente scribacchiati, un caminetto su una parete, un vaso con una pianta appassita e un tavolo ingombro di fogli, alambicchi e qualche rudimentale strumento chirurgico - coltelli, scalpelli, altri oggetti similari.
In un angolo c'è una gabbietta al cui interno si sta contorcendo spasmodicamente un topolino bianco, lasciando sfuggire di tanto in tanto uno squittio di agonia. Ferruccio si accorge che l'animale ha attirato la vostra attenzione e vi dice: "Ho inciso una porzione del suo cervello un paio di ore fa e da allora continua a comportarsi così. Molto interessante. Penso che non ne abbia più per molto", poi sembra come realizzare qualcosa e aggiunge: "Posso farlo smettere subito, comunque, se vi disturba".

Nel frattempo sta spostando via i fogli dai divani, gettandoli senza tanti complimenti in terra, invitandovi con un gesto della mano a sedervi mentre lui si accomoda su uno sgabello.
Cesare D'Amato
 player, 16 posts
Sat 10 Oct 2015
at 14:46
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Cesare guardo per qualche secondo l'interno della casa e il divano sporco che gli era stato indicato

bè ho lavorato in bettole più sporche, e con più topi

"Vede dottor Ferruccio, la corona ci ha dato una missione che necessità di un supporto medico fuori dall'ordinario, e alcune referenze ci hanno fatto pensare che lei fosse la persona giusta per l'incarico"

se non ti infetti da solo....

"La corona ripagherà i suoi servigi e, sono sicuro che in caso di successo sarà possibile mettere una buona parola per il finanziamento delle sue ricerche"

Cesare fa una piccola pausa osservando il topo in agonia

"sempre che la Corona le approvi ovviamente"
GM
 GM, 27 posts
Sat 10 Oct 2015
at 15:00
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Ferruccio sembra interessato. "Una missione? Di che missione stiamo parlando?"
Lodovico della Forgia
 player, 17 posts
Sat 10 Oct 2015
at 16:13
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Lodovico non sembra molto interessato nè al divano nè al topo agonizzante.

"Ci dica, dottore, cosa sa di Caliardo?"
GM
 GM, 28 posts
Sat 10 Oct 2015
at 18:04
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Gli occhi del dottore si animano immediatamente. C'è una luce in quegli occhi adesso, una luce che una persona di buon senso potrebbe giudicare pericolosa. "Caliardo... il Morbo Grigio, quindi? Molto interessante. Ho solo rapporti di seconda mano, ma sicuramente un'afflizione molto affascinante. Simile alla rabbia per certi versi, ma non letale. Le persone malate sembrano in grado di sopravvivere per settimane, forse mesi, dopo il contagio, e sono spinte al cannibalismo. Questo è senza dubbio l'aspetto più intrigante. Che mi risulti non ci sono altre malattie che spingano al cannibalismo. Ma sto divagando. Una cosa è senza dubbio la più curiosa: ogni rapporto arrivato dalla città è unanime nel circoscrivere il contagio alla zona meridionale della città. La non diffusione del contagio in una città ancora popolata, seppur scarsamente, e abbandonata a sè stessa, è un vero enigma." Rimane pensieroso per qualche istante, poi un sorriso si forma sul suo volto. "Posso dedurre che siete venuti a propormi un viaggio a Caliardo?"

Antonio de Michelis
 player, 14 posts
Sat 10 Oct 2015
at 18:11
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Antonio, finora ben più silenzioso del solito
forse ancora rincoglionito dalla sbornia presa la sera prima esplorando la residenza armato solo di tre bottiglie di vino e mezzo fegato
sembra riaccendere la persistente luce vivida nei suoi occhi in seguito all'ultimo squittìo del topo

un medico...che come passatempo tortura gli animali...invece di curare pazienti...a menoche non sia un veterinario...che cmq ferisce le bestie
bah, eppure cel'ha consigliato un prete
aggiungiamo un'altro soggetto da tenere d'occhio alla combriccola...


"quantomeno sembra perspicace!"

"stiamo cercando qualcuno interessato a comprendere le particolarità del Morbo Grigio
e che magari oltre all'interesse abbia anche qualche competenza ed idea a riguardo"

This message was last edited by the player at 18:16, Sat 10 Oct 2015.

GM
 GM, 29 posts
Sat 10 Oct 2015
at 18:49
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
L'espressione del dottore è febbrile adesso. "Sì, sì, sì! Sono io la persona che cercate. Potrò studiare il Morbo Grigio di persona... che incredibile fortuna! Quando si parte?"
Antonio de Michelis
 player, 15 posts
Sat 10 Oct 2015
at 19:21
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
"Non appena avrà preso ciò che ritiene necessario per i suoi studi
se ne ha bisogno farebbe bene a riposarsi questa notte, non sarà una gita di piacere

se non ha bisgno di ulteriore tempo,
e se i miei colleghi sono d'accordo,
direi che domani mattina sarà finalmente arrivata l'ora di mettersi in cammino

inoltre tenga a mente che durante questo soggiorno a Caliardo lei si limiterà a fare i suoi studi e porci le sue conclusioni e suggerimenti se interpellato,

seguirà le nostre decisioni ed il nostro passo senza discutere"
GM
 GM, 30 posts
Sat 10 Oct 2015
at 20:28
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Ferruccio non sembra più ascoltare realmente quello che state dicendo. "Domattina, dite? Ma certo, certo, sarò pronto. Dovrete procurarmi un carretto, con dei cavalli. Riguardo al pagamento per i miei servigi, saranno sufficienti 2 monete d'oro per ogni giorno, incluso quelli di viaggio. Una tariffa stracciata, in virtù dell'incredibile opportunità che mi state offrendo. Dunque, cosa devo preparare... ah, ma certo!"

E senza degnarvi di un'altra occhiata, abbandona la stanza, parlottando tra sè e sè.
Lodovico della Forgia
 player, 18 posts
Sat 10 Oct 2015
at 21:05
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
Questo è matto davvero.

Lodovico si rivolse ai suoi futuri compagni di viaggio:

"Signori, qualcuno avverta il dottore di dove deve recarsi l'indomani, nel frattempo andrò a procurarmi l'occorrente come da egli richiesto. Se qualcuno vuole accompagnarmi è benvenuto, altrimenti ci riaggiorniamo alla mansione. Con permesso."

Detto questo tirò fuori la pipa e uscì dalla stanza.
Francesco Galeni
 player, 13 posts
Sat 10 Oct 2015
at 21:14
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
mi piace sto scribacchino, peccato che sicuramente mi toccherà accopparlo per evitare che sbrani uno di noi nel sonno



"Dottore lei usa una di quelle maschere?"
GM
 GM, 31 posts
Sun 11 Oct 2015
at 07:33
[PROLOGO] Uno Strano Gruppo di Eroi
[OOC: da questo momento in poi se vuole il personaggio di Marco può andare in giro con un mascherone da medico della peste.]